La conferma delle competenze su LinkedIn, cosa sono e come usarle

0 2 anni ago

Un tema molto interessante che in Italia ancora non decolla ancora come in altri Paesi.

Competenze su LinkedIn: conosciamole meglio

Le competenze sono scelte dagli utenti di LinkedIn per completare il proprio profilo come suggerito proprio dalla piattaforma. Lo scopo è andare a dare ulteriori informazioni al social per migliorare la compatibilità tra ricerca dei recruiter/addetti alla selezione e i candidati presenti sul social.

Bisogna scegliere queste competenze con grande attenzione, perché la scelta di una competenza o meno potrebbe andare a darci visibilità nelle ricerche di candidati da parte degli addetti delle risorse umane. Qualcuno di voi avrà notato che in determinati annunci di lavoro troviamo una barra sotto la descrizione dell’annuncio che ci dice “quante competenze abbiamo in comune con la ricerca o con altri candidati”. Non sempre è presente questo dato, ma sicuramente lo avrete incontrato almeno una volta se siete assidui cercatori di lavoro su LinkedIn. A volte un recruiter non cerca solo una professione, ma una specifica abilità nella sua ricerca,

Le competenze possiamo dividerle in due categorie, giusto per dare una visione d’insieme, senza addentrarci più di tanto nello specifico.

Soft skill

Nel nostro profilo possiamo scegliere fino a 50 competenze che riguardano sia le abilità (skill) trasversali, dette anche le soft skills, che riguardano le attitudini e il comportamento: lavoro in gruppo, comunicazione, pensiero critico, pensiero analitico e così via. Queste attitudini sono comuni a tutti i lavoro e quindi maggiormente note.

Hard skill

Le skills (abilità) possono anche riguardare il lato tecnico, inteso sia come capacità di fare qualcosa di pratico, sia come conoscenza anche teorica. Nel caso di un addetta alla vendita potrebbero essere: gestione cassa, marketing, comunicazione clientela, customer care, conoscenza di gestionali come zucchetti, social network e via dicendo.

La difficoltà è trovare i modi più “ricercati” per definire queste competenze. Una stessa capacità si può esprimere in più modi, in lingua italiana e lingua inglese. Qui bisognerebbe capire caso per caso il proprio settore. LinkedIn offre dei suggerimenti nelle scelte, se avete dubbi cercato in profili simili al vostro per capire quale abilità sia effettivamente posseduta anche da voi o espressa in modo diverso rispetto a come lo avete impostato voi. Per esempio un agente commerciale potrebbe inserire: sales, trattativa, gestione clienti. Sono tutte abilità simili o comunque tendenzialmente interscambiabili.

Confermare le competenze

Una volta che abbiamo inserito le nostre competenze o siamo sul profilo di una persona è possibile confermare le competenze riportate. Qui la piattaforma ti chiede “in base a cosa confermi” le competenze. In pratica cerca di capire se conosci la persona, se ci hai lavorato insieme e altre situazioni plausibili. Questa operazione si può fare solo per i collegamenti di primo grado. Eventualmente ci siano dubbi questa è la guida ufficiale sulla procedura.

Nella pratica avere delle competenze confermate serve ad aumentare la percezione di professionalità di una persona, sia che sia per la ricerca di lavoro sia che sia per fare rete. In sostanza impatta sulla reputazione digitale della stessa. Ovviamente si deve sempre andare a vedere chi ha confermato e cosa, però in generale soprattutto con numeri a doppia cifra di conferma si ha già un primo indizio che la persona è stimata. Una sorta di “micro” recensione. Tra l’altro sul social è possibile anche lasciare proprio una recensione, però per ora è ancora meno usato della conferma delle competenze, quindi è marginale.

#BeYourHero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *